martedì 29 novembre 2011

Collana con spirali in filo metallico

Sperimentando con il coiling gizmo



Orecchini con perle di vetro e mezzi cristalli

Questi orecchini sono stati realizzati per mia sorella, alla quale avendo un bel collo lungo (beata lei) donano molto.

La perla è in vetro decorato da 10mm, i mezzi cristalli cipolline briolette da 4mm. La lunghezza totale è 7,5 cm.

Collana e orecchini con diaspro oceano

Questa collana è stata realizzata su commissione per la mia migliore amica
:-)
Il 12 novembre scorso l'ho costretta ad accompagnarmi all'inaugurazione del primo negozio fisico di Hobby perline, che fino a quel giorno aveva soltanto il negozio on line. Ho fatto seri danni!!! Ho anche sfasciato la macchina e me ne sono accorta una settimana dopo... ma questo è un altro discorso!!
Lei si è scelta le pietre e mi ha chiesto la collana... ma io non ho resistito e le ho fatto anche gli orecchini la cui lunghezza massima è 3,5cm.
Le pietre sono tondi lisci da 4mm

Collana e bracciale con sodalite

Diciamo che sono abbastanza soddisfatta di questo completo collana e bracciale perchè è tutto fatto dalle mie manine, compresa la catena e le chiusure sulle quali ho montato una perla di sodalite da 4mm, mentre il bracciale è composto da 4 tondi lisci da 10 mm e la collana alterna tondi lisci da 10 a tondi lisci da 8 mm. Va bene, dopo questa sbrodolata ecco le foto, di nuovo chiedo venia per la qualità :-(




Anello filo di ottone e mezzo cristallo

Per questo anello ho utilizzato del filo vintage ottone anticato con inserti di filo dorato e tre mezzi cristalli di boemia

Anello con pietra singola

Per questo anello ho scelto un Diaspro Oceano ovale liscio 14x10 mm con sfumature dal rosa al grigio

Ovviamente devo approfondire il tema avvolgimento :-)







Agata del Botswana

Questa pietra mi piace moltissimo e ho deciso di farci un anellino a grappolo con 5 tondi lisci da 6mm e 6 tondi lisci da 4 mm.


Purtroppo la qualità della foto non rende le sfumature della pietra nè le sue trasparenze.
Spero di trovare presto un modo più efficace di fotografare :-)

Albero della vita

Questo tema si presta a moltissime "interpretazioni", alberi con foglie, senza foglie, adagiati su pietre dure che fanno da sfondo etc etc.
Qui una variante di colore, filo metallico color rame e chips di malachite per le foglie



Filo metallico e pietre semipreziose - Albero della Vita con chips di Corniola

Sempre rovistando nel web alla ricerca di qualcosa di non troppo complicato per iniziare con fili metallici e pietre dure ho trovato diverse fotografie di ciondoli raffiguranti l'"Albero della Vita" e ho provato a riprodurli.
Per il primo ho preso spunto da qui, ed è realizzato con filo di alluminio argentato e chips di corniola,


Misura circa 5 cm di diamentro, ma dall'asola (se così posso chiamarla) dove ho fatto passare un cordoncino in microfibra simil camoscio, fino alle radici, misura 7 cm

lunedì 28 novembre 2011

Collana e orecchini in Polyclay

Come prima realizzazione una collana lunga abbinata ai suoi orecchini
Chiedo perdono per la qualità delle foto, ma non sono riuscita a fare di meglio


La cane con cui ho creato le perle è frutto... di un grossissimo errore :-)
Era la prima cane che provavo a fare e il risultato doveva essere moooolto diverso...
Purtroppo non sapevo che per fare una cane apprezzabile era necessario utilizzare un panetto per colore... Ora lo so!!!



Comunque mi è piaciuto ugualmente l'effetto finale :-)

Polyclay & Wire Bijoux

Perchè questo titolo nell'intestazione del blog?

Beh vi avevo detto che sono caduta in un vortice di follia!!!

Nel mio peregrinare nel web tra siti che parlano di pasta di mais spesso abbinata con la pasta polimerica, mi sono imbattuta nelle ormai famossissime "millefiori canes". Ho provato a riprodurle con la pasta di mais, ma sono materiali troppo diversi e non ho ottenuto risultati apprezzabili.
Seppure a malincuore ho dovuto ammettere che la pasta polimerica era migliore per certe realizzazioni.
Non volevo usarla perchè, alla fine dei conti, si tratta di altra plastica messa in circolazione... ma alla fine ho ceduto e per sentirmi meno in colpa, con la speranza che sia meno dannosa, ho provato la nuova pasta polimerica You Clay, con cera d'api, della TO DO.
Così sto sperimentando con quella che viene universalmente chiamata Polyclay, contrazione di polymer clay.
Ma non è finita qui... nei siti che parlano di pasta polimerica si trovano per il 99,9%, gioielli realizzati con filo metallico, perline e pietre dure... fate 2+2!!!!

Cheeseburgher in pasta di mais

Questo cheeseburgher è nato per fare uno scherzo al mio capo, che ne va pazzo.
I semini di sesamo sono veri come il foglio McDonald's sul quale è poggiato.
La confezione finale non l'ho fotografata, ma lo scherzo è riuscito benissimo perchè mi sono fatta dare anche un sacchettino di Mc in cui ho messo il panino avvolto nel suo foglio griffato.
Il mio capo, uomo di spirito, si è molto divertito :-)


Il ketchup è fatto con silicone e tempera, idea carpita dal blog di Sonia :-)
Scusami Sonia ho rubato alla grande!!!

La ricetta della Pasta di Mais

Come dicevo ecco la ricetta scopiazzata dal blog di Sonia, con un paio di aggiunte:
*250 g di colla vinilica (io uso la Vinavil NPC stella bianca)
*150 g di amido di mais
*2 cucchiai di olio di vasellina  (anche l'olio Johnson's per bambini va bene)
*1 cucchiaino di succo di limone
Per la procedura vi rimando al video di Babou Bricole, io mi sono trovata benissimo.
Una volta pronta la pasta di mais, anche detta porcellana fredda, va conservata avvolta nella pellicola trasparente in un barattolo ben chiuso, in un luogo fresco.
Durerà per mesi.

La Pasta di Mais

Molti anni fa mi ero avvicinata alla pasta di sale, ma non mi aveva ispirato più di tanto e ho abbandonato quasi subito :-(
A partire da quest'estate, mi sono messa alla ricerca di informazioni sulle paste modellabili su internet e cercando pasta di sale veniva continuamente fuori pasta di mais, allora ho approfondito il tema.
Sono capitata in mezzo a dei topolini adorabili sul blog di Sonia La Bottega delle Fate , è stato un colpo di fulmine! i suoi topolini e le sue fatine sono meravigliosi.
Sul suo blog ho trovato anche la ricetta e un link ad un video di una signora svizzera Brigida Clément, su come si prepara la pasta di mais senza dover chiamare un'impresa di pulizie per rimettere tutto a posto.
Nel video Brigida fornisce anche gli ingredienti e le dosi per la preparazione, ma io mi sono trovata meglio con la ricetta di Sonia.

La mia prima tegolina decorata

Perchè non provi a farne una anche tu?
Non l'avesse mai detto!!!!
Ho comprato della non-firing clay, creta che non necessita di cottura, e ho cominciato a pensare a come sarebbe stata la mia prima tegolina.
E come per tutte le cose... ci ho pensato un sacco!!!
Poi ho deciso che sarebbe stata una torre medievale. Ho fatto una serie di disegni che non mi piacevano, fino ad arrivare a quello che mi convinceva di più... ed eccola qui:


Lo spessore della tegola deve essere aumentato un po' perchè così è troppo sottile, ma mi piace un sacco!!!
Aggiungo qualche particolare:

Le foglie di edera sono state create con pasta di mais



Le finestre sono state decorate con colori per il vetro su un foglio trasparente


La tegola è stata dipinta con colori a tempera ma per il portone ho usato un terra di siena bruciata ad olio, mentre l'effetto "ferro" delle cerniere e delle borchie è dato dal colore Silver per il vetro, lo stesso usato per le piombature dei vetri delle finestre.
Spero vi piaccia :-)

La tegolina di Anagni

Salve!
Il mio primo post lo dedico alla tegola decorata che mi è stata regalata quest'estate.
Io e il mio fidanzato eravamo in vacanza e siamo capitati in quel di Anagni.
Splendida città!! Splendida Cattedrale!
Durante la visita ci siamo imbattuti in una vetrina che aveva esposte delle bellissime tegoline decorate, riproduzioni di facciate di negozietti.
Mi sono incollata alla vetrina!!! per staccarmi di lì il mio fidanzato ha deciso di regalarmene una.
Ci ho messo un quarto d'ora per sceglierla, ma poi ho scelto "il Forno".
Il proprietario del negozio, un negozio di piccoli elettrodomestici, mi ha detto che queste tegoline erano fatte a mano da una ragazza del posto ma non mi ha detto altro, quindi se l'artista si riconosce me lo faccia sapere :-).
Come vi accennavo nel profilo, questa tegolina è stata l'inizio di una pazzia degenerante!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...