domenica 19 marzo 2017

Poly-Fast per levigare la pasta polimerica

Avevo promesso che vi avrei fatto sapere come si comportava il mio ultimo acquisto, il Poly-Fast per la levigatura della pasta polimerica, ma anche per la pasta di mais (o cold Porcelain) la resina, il legno, il bronzo e molti altri materiali, prodotto dall'azienda Belga Vilain & Fils.

Ecco il mio pacchettino, vediamo cosa c'è dentro 


Ho ordinato il Polyfast, un set di 3 testine di ricambio sulle quali attaccare i vari dischi di carta smeriglio, set da 25 pz di dischetti di varie grane (600-800-1000-1500-2000) e un paio di piccoli donut da 2cm di diametro, Diaspro Paesaggio e Rodonite
La bustina contenente circa 50gr di perline e rocailles è invece un omaggio di Perles & Co che a seconda dell'importo dell'ordine ti da la possibilità di scegliere il tuo regalo. Io ho scelto questo sacchettino di perline multicolore che fanno sempre comodo.


un particolare dei due donut



Al di là delle mie aggiunte all'ordine, ecco in dettaglio cosa comprende la confezione base del Poly-Fast: una testina turchese, dello stesso colore dell'attrezzo (la vedete già inserita nella foto sotto) sulla quale si possono avvicendare i dischetti delle varie grane, cambiandoli con molta attenzione (vi consiglio di usare una carta di credito da passare tra velcro e dischetto) per non rovinare anticipatamente il velcro e 10 dischetti di carta smeriglio per ogni grana a partire dalla 80 che è veramente molto grossa, la 150, 320, 500, 600, 800, 1000 e 1500.
E con questa Box si sarebbe già apposto :) ma ci sono poi vari accessori per rendere il lavoro più fluido, infatti per non dover perdere tempo a staccare e attaccare i vari dischetti su una testina sola, si possono acquistare i set da 3 testine di ricambio di colori diversi per identificare meglio le varie grane. Ora ho 4 testine, quindi posso mettere la grana 600 sulla testina base turchese, la 800 su quella blu e via dicendo così sarà sufficiente cambiare la testine durante il lavoro.


Per essere ancora più utile le testine sono state realizzate in due versioni:

1) quella piatta che ho acquistato io, adatta a superfici piane, ma adattabile anche a quelle bombate.
2) quella con spugnetta, pensata per superfici curve, ideale per perle e cabochons.

In realtà volevo prendere proprio quella con la spugnetta, ma ho sbagliato a caricare il carrello!! Pazienza vorrà dire che farò un altro ordine!!!😂

In ultimo ma non meno importanti, ci sono i ricambi di carta smeriglio fatti appositamente per aderire al vecro delle testine, sono economici sacchetti da 25 pz di tutte le grane che abbiamo visto già comprese nel box più la 2000, ma volendo si può acquistare anche la 2500 e la 3000 per un effetto ancora più lucido.

L'attrezzo è abbastanza maneggevole e leggero, funziona con due batterie stilo ed effettivamente produce una vibrazione abbastanza potete. Si avverte la differenza di intensità a seconda di dove lo si impugna. L'impugnatura corretta è ovviamente sul "manico/vano batterie" dove c'è l'interruttore, le vibrazioni arrivano lo stesso, ma vengono attutite dall'ammortizzatore che separa l'impugnatura dalla testa dove si trova il motore (nella foto in alto si vede la netta divisione tra le due parti e l'ammortizzatore in gomma nel mezzo).

Passare da una grana all'altra cambiando semplicemente la testina è pratico e veloce, pensate se invece, per ogni pezzo di pasta polimerica o resina da lucidare, doveste staccare il dischetto di carta smeriglio dal velcro senza danneggiarlo almeno 4 volte (600-800-1000-1500).
Inoltre per far sì che la carta smeriglio duri più a lungo, è possibile e consigliato utilizzare dell'acqua per bagnare continuamente sia i pezzi da lucidare che la punta (per qualche millimetro) del Poly-Fast.
Il motore si trova verso l'ammortizzatore e quindi è sufficientemente lontano dall'acqua per essere utilizzato in modo sicuro.

Io l'ho provato su delle perle di pasta polimerica (per questo moltivo volevo le testine con le spugnette :) ) che aspettavano da mesi che mi decidessi a lucidarle.
Ho utilizzato grana 600-800-1000 e 1500, per alcune anche la 150 e la 320, e dell'acqua con una goccina di sapone.

Ecco qui, acqua leggermente saponata, asciugamani, un po' di perle varie da lucidare e il PolyFast con le sue testine differenziate


E' stato facile, veloce e pulito, non ho cosparso tutto quello che ho intorno con una coltre malsana di polvere di plastica e quindi non ho nemmeno dovuto usare la mascherina (come succedeva con il Dremel).
Ecco alcune foto del prima e del dopo:

Qui si vedono ancora le mie impronte digitali


Natasha bead a sinistra smerigliata, opaca, la destra al punto di partenza

Nathasha bead di sinistra lucidata con Dremel, la destra ancora al punto di partenza

Disco per lucidatura hand made fatto con panno Ballerina

Dopo averle smerigliate le ho lucidate con il "dischetto" che ho realizzato io per il Dremel, tagliando svariati dischetti dal panno "Ballerina" che si trova in tutti i supermercati.

Ancora un paio di foto delle mie "Pandora Pettinate":
sulla prima si vede la brutta giuntura dei diversi strati di pasta polimerica, sulla seconda dopo smerigliatura e lucidatura, la giuntura è quasi sparita (purtroppo in questo caso anche i colori iniziali) ma ho lasciato un buchino per farvi individuare bene il punto. Su questa perla ho utilizzato le grane 150, 320, 600 etc fino alla 1500! Mi ci sono voluti solo 5 minuti!!!!




Note importanti:
  1. Lasciate riposare l'attrezzo per qualche minuto ogni 15-20 minuti di utilizzo, in modo che il motore non si surriscaldi.
  2. Utilizzate delle buone batterie o meglio ancora attrezzatevi con quelle ricaribili perchè non dureranno a lungo! 
Il primo giorno di prova (dopo un bel po' di tempo di uso intensivo) mi è venuto un colpo perchè ad un certo punto il motore ha cominciato a vibrare sempre meno velocemente, lo vedevo morire a poco a poco, (e già mi stavo maledicendo... )
Ma dopo una mezz'ora di riposo funzionava di nuovo, anche se per meno tempo. Il giorno dopo era pimpantissimo per un paio d'ore e poi nuovamente agonizzava.
Ma non era il motore a non funzionare, erano le batterie che stavano per esaurirsi e dopo un po' di riposo riprendevano, attingendo alle ultime scorte di energia. 
Infatti ho provato a sostituirle con delle nuove e il motore funzionava benissimo!
Ecco perchè vi consiglio batterie ricaricabili 😉

La domanda finale è: "La mia mano destra che ne pensa?"

Beh sicuramente è un gran passo in avanti!!!
Molta più efficacia, in minor tempo e con molto meno sforzo!!

E quella sinistra?
"Beh prima dovevo tenere il pezzo da lucidare molto molto forte affinchè non mi scappasse via schizzando a 200km all'ora per la stanza (il Dremel ha una velocità minima di rotazione che è abbastanza alta). Ora, utilizzando il Poly-Fast per la levigatura, posso stare molto più rilassata in questa fase, e concentrare lo sforzo di tenere il pezzo saldamente, soltanto nella fase della lucidatura, che è velocissima!!

Quindi mi sento tranquilla nel consigliarvelo perché, al di là del piccolo investimento iniziale (il Box costa meno di 50€), vi farà risparmiare sotto diversi aspetti!!
Il vostro TEMPO è prezioso!!
La vostra SALUTE è preziosa!!
Il RISULTATO è migliore!! (almeno per quanto mi riguarda😀)
E poi potete usarlo anche su altre superfici!!

Se avete già il Poly-Fast, fatemi sapere cosa ne pensate!
Se non lo avete... compratelo!!! :) Ne vale la pena!


Questo articolo contiene links di affiliazione

6 commenti:

  1. Grazie per il tuo consiglio! Stavo ponderando l'idea di prendere il dremel, ora dovrò ragionarci meglio.
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Froda, il Dremel io lo uso soprattutto per lucidare, ma anche per tagliare i miei jump rings quando faccio qoalcosa in chain Maille!!
      Ovviamente usando un adattatore che ho comprato da un'altra azienda, prima o poi ci farò un post review!!
      Però può essere utile per milioni di cose... dipende dall'uso che ne devi fare.

      Elimina
  2. Ciao Marina, post molto interessante; io non sono esperta dell'argomento, ma pensavo che il Dremel andasse più che bene ...invece mi sembra di capire che questo attrezzo è una cosa diversa! Se mai ne avrò bisogno ti chiederò una consulenza, buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Carmen, il Dremel è una bomba, come dicevo dipende dall'uso che ne devi fare.
      Il PolyFast è stato pensato appositemente per levigare la superficie di oggetti in pasta polimerica, resina etc. è come una levigatrice orbitale ma molto molto più piccola!!

      Elimina
  3. Un attrezzo utilissimo e sicuramente valido, anche se non sono pratica della pasta polimerica! Ci vediamo presto!
    Bacioni
    Sy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, si credo proprio di aver fatto un buon acquisto, infatti ho già ordinato le altre testine, quelle con le spugnette così portrò far brillare anche le perle tonde!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...