domenica 19 febbraio 2017

Al Ricetto di Candelo tra Medioevo e fantasia!!

Stavolta pubblico un post un po' diverso!!

Qualche anno fa, forse 3 o 4, andai con il mio compagno a visitare il Ricetto di Candelo, in provincia di Biella, un luogo bellissimo intriso di storia!
Per chi non sapesse,

"Il termine ricetto, derivante dal termine di lingua latina receptum, definisce una struttura fortificata in uso nell'Italia medievale, soprattutto in Italia settentrionale (Piemonte, Lombardia ecc.). Si trattava di un recinto protetto da fossato, scarpata in terra di riporto, e palizzata di legno, destinato, in prevalenza, alla custodia dei "preziosi" della comunità agricola: prodotti agricoli, bestiame, e strumenti di lavoro.
Anche se in misura minore, spesso serviva a fornire una protezione alla popolazione da eventuali nemici esterni.  [...]

Diversi sono i ricetti tuttora esistenti e visitabili in Piemonte. Di particolare pregio è il RICETTO DI CANDELO, a Candelo, in provincia di Biella (l'unico a mantenere un aspetto coerente con le strutture medioevali originarie, con torri, cinta muraria e cellule edilizie)."

Vi si tengono svariate manifestazioni, ed è stato utilizzato più volte come set per film, vedi La freccia nera (sia il primo del 1968 che il remake del 2006), alcuni episodi della parodia dei Promessi sposi del trio Marchesini/Lopez/Solenghi, Dracula 3D di Dario Argento...

Grazie alle opere di consolidamento e recupero delle circa 200 strutture è ancora oggi possibile passeggiare per le rue (strade) e sentirsi un po' come nel film Non ci resta che piangere.
Le cosiddette cellule sono quasi tutte appartenenti a privati e a varie associazioni. 
Si trovano museo, archivio storico, sala delle cerimonie, ristorante e moltissime piccole botteghe di artigiani. Per fortuna viene mantenuto nel pieno rispetto della sua natura!

Tornando al mio racconto di 3/4 anni or sono...
passeggiando per le gremite rue del ricetto trovai, tra tante, una "botteguccia"che mi attirò subito perchè oltre ad essere armoniosamente integrata nello stile medioevale del posto, aveva esposte, insieme ad altre, delle creazioni in pelle con pirografie e senza molto belle. 

Quello che mi colpì allora fu un porta-tabacco in pelle di vitello, un bel colore chiaro, morbidissimo al tatto, con un laccio lungo di cuoio più scuro per chiusura e una bella pirografia di un fiore, l'ibisco.
Siccome ahimè, all'epoca fumavo proprio il tabacco,  l'ho comprato subito :)
Eccolo in foto, un po' sporco ma è normale visto che lo porto ovunque...



Ho detto all'epoca fumavo perchè fortunatamente ho smesso :) quindi il mio bel porta-tabacco è diventato un porta attrezzi:




Col tempo ha iniziato a starmi strettino perchè volevo infilarci un sacco di cose... ma non ci stavano!!! Allora ho avuto un'ideona: quando torno al Ricetto, me lo faccio fare più grande!!!

Nel frattempo io e il mio compagno continuiamo a visitare fiere e feste medievali (ci piacciono proprio tanto...) e durante una di queste.. mi illumino d'immenso... invece di un porta-tabacco gigante, mi faccio fare una scarsella!!!! Ovvero una di quelle borse che vanno alla cintura, diciamo un marsupio medioevale!!! 😂

Nel periodo natalizio, al Ricetto è gran festa e abbiamo colto l'occasione della visita ai mercatini di Natale per tornare a cercare quella "botteguccia", sperando che ci fosse ancora... ed era lì esattamente come me la ricordavo. 
Max e Giulia, della bottega Antiche Lame, producono con passione, meravigliose lame forgiate e oggetti in ferro e pelle e tessuto (comprese le mantelle con cappuccio che prima o poi comprerò... ) che richiamano atmosfere Medioevali!! Fate un giro nella loro galleria fotografica!!!

Giulia è l'artista che ha creato il porta tabacco e la scarsella, una persona adorabile.
Le ho detto che volevo una scarsella uguale al porta-tabacco che avevo comprato da lei anni prima, e che ovviamente avevo portato con me, lei lo ha fotografato e mi ha detto che la consegna sarebbe  stata dopo le feste. 
L'ultima settimana di Gennaio ricevo un messaggio su WhatsApp da parte di Giulia (che io continuavo a chiamare Claudia ... l'ho pure registrata così sulla rubrica del telefonino... che figura di...!! XDD per fortuna lei è una sportiva!! XDD) che mi diceva che la mia scarsella era pronta!!!
Wow ero contentissima, mi ha mandato la foto ed era proprio come la volevo!!
Quindi Sabato pomeriggio, 4 Febbraio, ci siamo messi in macchina e siamo andati a Candelo (non è propriamente una passeggiata ma da dove sono io, ci metto lo stesso tempo ad arrivare in centro a Torino!!)
Era una giornata piovosa e faceva anche freddo e come sempre quando varco il portale d'ingresso al Ricetto vengo catapultata nel Medioevo... e mi emoziono!! Era grigio e quasi deserto, l'indomani ci sarebbe stato il mercatino dei produttori agricoli e avrebbe ripreso vita, ma in quel momento non c'era nessuno a ricordarci quale fosse l'epoca in cui viviamo (a parte un furgone con il motore acceso ed inquinante che stava caricando materiale edile, credo!!! ma con un po' di immaginazione si riusciva ad eliminare... un bel po'... XDD)  



Entriamo nella bottega ed eccola li, la mia scarsella! Giulia è stata molto disponibile e paziente, ed ha fatto tutte le modifiche ed implementazioni che mi erano passate per la mente.
Misura 24cm di altezza e 20cm di larghezza con due tasche!


Sul retro si possono vedere i due passanti per la cintura



Vi piace? 

Ecco una foto di tutti e due insieme




Mi raccomando andate a visitare il Ricetto di Candelo, magari durante una rievocazione storica o durante Candelo in Fiore (generalmente ogni 2 anni tra Aprile e Maggio) oppure ancora durante il Maggio musicale, ne vale proprio la pena!!!



4 commenti:

  1. Che bel post, mi piacerebbe proprio visitare questi luoghi, grazie di averli segnalati!
    Molto belle le tue borse, e anche molto utili...buona giornata e buona settimana!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen!
      Spero che tu riesca ad andarci perchè è veramente suggestivo!!

      Elimina
  2. Grazie Marina siamo contenti che la Scaramella ti sia piaciuta....quando le nostre creazioni soddisfano le aspettative dei nostri clienti/amici ( visto il bel rapporto che si crea con loro ci vantiamo di considerarli tali)siamo più contenti di loro...sono tanti anni che lavoriamo nel mondo storico sempre con immutata passione e amore cercando di soddisfare le varie richieste....Grazie ancora della fiducia che hai avuto in noi. Giulia e Max di Antiche Lame

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giulia!!!
      E' stato un piacere conoscervi e ritrovarvi!! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...